Trasgressiva, Diane Arbus.

9788889035344_0_0_300_80.jpg

 

Tra le strenne natalizie, ho trovato un libro dal titolo già di per se accattivante, “Della fotografia trasgressiva”; l’autore del saggio è Pino Bertelli, che come egli stesso si definisce nella biografia che potete trovare nel suo sito web, è “Dottore in niente, fotografo di strada, film-maker, critico di cinema e fotografia”.

Già dalle prime pagine, ho compreso perché il buon Giovanni, che già vi ha proposto libri su questo blog, mi ha fatto “dono” di questo volume, delegandone nel contempo la lettura e la successiva recensione. Il libro infatti non è facilissimo, e questo potrebbe senza dubbio essere un mio limite, ma è sicuramente ben scritto e, con la giusta concentrazione e tornando magari su qualche periodo che non coglievo da subito, si è rivelato un bel viaggio alla scoperta di Diane Arbus, una delle più famose fotografe americane, morta suicida nel 1971.

Non aspettatevi insomma un “libretto” che parla solamente del fotografo di turno, della tecnica usata, degli aneddoti che lo hanno visto protagonista e pieno di immagini; le immagini ci sono, una quarantina circa, ma poi Bertelli affronta anche il momento storico e sociale in cui la Arbus ha prodotto le proprie opere.

Lo consiglio senza remore a chi ama Diane Arbus o a chi vorrebbe cominciare a conoscerla.

Angelo

Un pensiero su “Trasgressiva, Diane Arbus.

Rispondi