Ecco i premi fotografici in scadenza a Settembre…partecipareeee!

Buongiorno a tutti, ecco la selezione dei concorsi e premi in scadenza per il mese di settembre.

Competition C of the International Biennale of Architecture Krakow 2019 - logo
Biennale di architettura di Cracovia
Premi: Prizes in the C competition
prize in the Photography category – PLN 10 000
prize in the Film category – PLN 10 000
BBA Photography Prize 2019 - logo
BBA PHOTOGRAPHY PRIZE 2019

Il vincitore del Premio, selezionato da una giuria , verrà esposto nella galleria Artsy. WhiteWall presenterà le opere del vincitore nei propri showroom con una mostra personale itinerante.

Scadenza: 15 settembre 2019.

  • 1° PREMIO IN DENARO – 500€
  • 2° PREMIO IN DENARO – 300€
  • 3° PREMIO IN DENARO – 100€

Sito Web: https://www.museomavi.it/concorso-2019/

Premio Musa per donne fotografe

Scadenza: 20 settembre

Sito: http://www.musafotografia.it/premi.html

PREMI:
  • RESIDENZA D’ARTISTA
  • MOSTRA-
  • TUTORAGGIO 
  • STAMPA DELLA MOSTRA E MOSTRA 
  • E-BOOK al vincitore verrà prodotto un e.book dalla casa editrice EMUSE vendibile sulle più importanti piattaforme internet.
  • Fotocamera X-T30 in kit con XF18-55mm – Offerta da FUJIFILM ITALIA sponsor del premio.

Analog Film Photography Exhibition 2019 - logo
Premi:

Ogni mostra avrà 25 fotografie selezionate dalla giuria per l’esposizione nella galleria.

Altre 15 fotografie saranno selezionate nella galleria on-line

Tutte le 40 fotografie vincitrici saranno incluse in un libro disponibile per l’acquisto su Blurb B

Concorso per processi analogici

2019 ND Awards - logo
2019 ND AWARDS
Premi: Total cash prizes: $7500:
– Photographer of the Year – $2500
– Discovery of the Year – $1300
– 6 x Pro category winners – $500 each
– 5 x Non-Pro category winners – $300 each
Black & White Awards

Scadenza: 29 Settembre 2019.

Dieci finalisti, due menzioni speciali, due fotografi selezionati e un singolo vincitore saranno selezionati per i premi e i benefici di questa edizion.

PREMIO 1000 euro da ritirare entro un periodo massimo di 5 giorni dalla risoluzione della giuria.

Sito Web: http://www.dodho.com/black-white-photography-awards/

N.B.: Vi ricordiamo, come sempre, di prestare attenzione prima di candidarvi ai premi.
I concorsi da noi pubblicati sono frutto di ricerche su internet e anche se i dati inseriti sono stati selezionati, restano di carattere indicativo e pertanto sta a voi verificare con attenzione i contenuti e i regolamenti prima di partecipare ai premi.
Ci scusiamo per eventuali errori di traduzione e trascrizione dei contenuti.

Provateci e in bocca al lupo ! Ciao Sara

Annunci

Storia della fotografia – Episodio 4 – “Reportage”

Buongiornoooo!!! Tutti in vacanza…e allora in spiaggia godetevi questo interessante video di storia della fotografia! Ciao Sara

Quarto episodio dei sei complessivi, dalla serie Genius of photography della BBC dal titolo “Reportage” 

L’età d’oro dei “viaggi fotografici” e come l’uso del colore si sia trasformato lentamente in un mezzo credibile per i fotografi ‘seri’.

Storia della fotografia – Episodio 3 – Il momento decisivo

Buongiorno, spero che questa serie di documentari vi coinvolga un pochino! Io li ho trovati interessanti! Ciao Sara

Terzo episodio , dalla serie Genius of photography della BBC dal titolo “Posto giusto, momento giusto” 

Storia della fotografia. Episodio 2 “Documenti d’artista”

Ecco il secondo episodio, dalla serie Genius of photography della BBC dal titolo “Documenti d’artista” . Godetevi anche questo! Spero vi piaccia questa serie. Ciao Sara

Musa va in vacanza!

Per questo mese pubblicheremo solo un articolo a settimana, andiamo in vacanza!

Se vuoi scoprire i corsi in partenza da ottobre clicca qui

Ci vediamo a Settembre con articoli nuovi e interessanti, buone vacanze a tutti! Sara e staff

Premi fotografici in scadenza in agosto! Provateci!

Buongiorno a tutti, pubblichiamo l’elenco dei concorsi e premi in scadenza per il mese di Agosto!

Sito Swiss Photo Club Photo Awards Zurich

Scadenza 23 Agosto 2019

Sito American Photography Open
Scadenza 31 agosto.

Link al sito

Scadenza: 9 Agosto 2019. Il Ward Museum of Wildfowl Art ospiterà il nono festival della fotografia naturalistica.

Link al sito

Scadenza: 25 Agosto 2019.

International Photography Grant – until 31 August 2019

Scadenza: 31 Agosto2019

International Photography Grant 2019 - logo
36EXP // a call for unprocessed roll film - logo

N.B.: Vi ricordiamo come sempre di prestare attenzione prima di candidarvi ai premi.
I concorsi da noi pubblicati sono frutto di ricerche su internet e anche se i dati inseriti sono stati selezionati, restano di carattere indicativo e pertanto sta a voi verificare con attenzione i contenuti e i regolamenti prima di partecipare ai premi.
Ci scusiamo per eventuali errori di traduzione e trascrizione dei contenuti.

Provateci e in bocca al lupo ! Sara

La scelta della foto di Josef Koudelka

Buongiorno, Vi piacciono le immagini di Josef Koudelka?

Ho trovato questa documentazione video che illustra come siano scelte scelte le fotografie dall’autore e alcuni suoi pensieri sulla fotografia.

Il video è preso da Contacts, Vol. 1 – The Great Tradition of Photojournalism

Qui trovate molti libri dell’autore, possibili da acquistare

Qui il link al racconto di una sua immagine

Josef Koudelka (Boskovice, 10 gennaio 1938) è un fotografo ceco. Inizialmente diede sfogo al suo interesse servendosi di un apparecchio 6 x 6 in bakelite che utilizzava per fotografare la famiglia e i dintorni dell’abitazione. Nel 1961 conseguì un titolo accademico presso l’Università tecnica di Praga (CVUT-České Vysoké Učení Technické), tenendo in quello stesso anno la prima mostra di fotografie. In seguito lavorò come ingegnere aeronautico a Praga e Bratislava. Iniziò a ottenere commissioni da riviste di teatro, e in questo modo, con una vecchia Rolleiflex, iniziò a fotografare con regolarità il dietro le quinte delle produzioni sceniche dal Teatro di Praga. Nel 1967 Koudelka decise di rinunciare alla carriera di ingegnere per dedicarsi completamente alla fotografia.

La Primavera di Praga

È molto nota la testimonianza fotografica che ha offerto sulla fine della Primavera di Praga: Koudelka era rientrato da un viaggio per un servizio fotografico sugli zingari della Romania, appena due giorni prima dell’invasione sovietica, nell’agosto 1968. Svegliato da una telefonata si precipitò in strada mentre le forze militari del Patto di Varsavia entravano a Praga per soffocare il riformismo ceco. I negativi di Koudelka lasciarono Praga seguendo canali clandestini, nelle mani dell’agenzia Magnum Photos, e finirono per essere pubblicate sul periodico The Sunday Times, in maniera anonima, contrassegnate unicamente dalle iniziali P.P., sigla di Prague Photographer (“fotografo di Praga”), nel timore di rappresaglie contro di lui e la sua famiglia. Le sue immagini di quegli eventi divennero drammatici simboli internazionali. Nel 1969 l’”anonimo fotografo ceco” fu premiato con la Robert Capa Gold Medal dell’Overseas Press Club, per la realizzazione di fotografie che richiedevano un eccezionale coraggio. Asilo politico in Europa Grazie all’interessamento della Magnum presso le autorità britanniche, poté ottenere un visto per lavoro di tre mesi con cui volò nel 1970 in Inghilterra, dove fece richiesta di asilo politico. Nel 1971 entrò nell’agenzia fotografica Magnum Photos e vi rimase per più di una decade. Nomade nel cuore, continuò a vagare per l’Europa armato della sua fotocamera e con poco altro. Negli anni settanta e ottanta, Koudelka proseguì il suo lavoro grazie al sostegno di numerosi riconoscimenti e premi, continuando ad esporre e pubblicare importanti progetti come Gypsies (1975, il suo primo libro) e Exiles (1988, il secondo). Dal 1986 ha lavorato con una fotocamera panoramica e una selezione delle foto ottenute è stata pubblicata nel libro Chaos, del 1999. Koudelka ha pubblicato oltre una dozzina di libri di sue fotografie, inclusa la più recente opera, il volume retrospettivo Koudelka, del 2006. Nel 1987 divenne cittadino francese, mentre poté tornare per la prima volta in Cecoslovacchia solo nel 1991. Il risultato del suo rientro in patria fu Black Triangle, un’opera in cui documentava il paesaggio devastato del suo paese. Nel 1994 fu invitato al seguito del regista Theo Angelopoulos, impegnato nelle riprese del film Lo sguardo di Ulisse, compiendo con lui, fino alla morte di Gian Maria Volonté, un itinerario attraverso Grecia, Albania, Jugoslavia e Romania Koudelka risiede in Francia e a Praga e continua il suo lavoro nel documentare il paesaggio europeo. Ha due figlie e un figlio, ciascuno nato in un paese diverso: Francia, Inghilterra e Italia. Opera fotografica Le prime esperienze hanno influenzato in maniera significativa la sua successiva opera fotografica, e l’enfasi da lui posta sui rituali sociali e culturali e sulla morte. Ben presto, nella sua carriera, giunse a un profondo e più personale studio fotografico sugli Gitani della Slovacchia e, in seguito, della Romania. I risultati di questi lavori furono esposti a Praga nel 1967. Lungo tutta la sua carriera, Koudelka è stato lodato per la capacità nel catturare la presenza dello spirito umano sullo sfondo di paesaggi malinconici. Desolazione, abbandono, partenza, disperazione e alienazione, sono temi costanti nel suo lavoro. I suoi soggetti sembrano talvolta uscire da un mondo fiabesco. Tuttavia, qualcuno legge nel suo lavoro una speranza: la persistenza dell’attività dell’uomo, a dispetto della sua fragilità. I suoi lavori più recenti focalizzano l’interesse sul paesaggio vuoto della presenza dell’uomo. 

Biografia da Wikipedia

Il suo lavoro da visionare presso la Magnum 

Buona giornata Sara

Fotografia di Josef Koudelka