Gordon Parks, grande autore americano, da conoscere!

Gordon Parks è stato un fotografo americano noto per aver documentato gli afroamericani, e temi relativi a diritti civili e povertà durante la metà del 1900. Questo documentario analizza il modo in cui il fotografo, autodidatta, si muoveva come fotografo.

Come Dorothea Lange e Walker Evans, due fotografi dell’epoca della Grande depressione che Parks ammirava, dedicò il suo tempo a fotografare la situazione negli Stati Uniti, documentando per la Farm security administration.

Questa che vedete è una delle sue foto più famose, American Gothic, Washington, D.C.
Gordon Parks

Ispirata al famoso dipinto di Grant Wood, la foto di Parks mostra una donna di colore, di nome Ella Watson che lavorava come addetta alle pulizie nell’edificio della FSA. Il quadro di Wood mostrava invece una coppia di contadini americani bianchi con un forcone.

Grant Wood

“Prima di scattare le ho chiesto della sua vita”, ha detto Parks nel 1997. “Ed era così disastrosa, che ho sentito di dover fotografare questa donna per far capire al pubblico quello che Washington, DC era nel 1942. “

Oltre alla fotografia, Parks ha lasciato il segno anche come musicista, autore, poeta e regista (forse è addirittura più conosciuto per il film del 1971 “Shaft”).

Gordon Roger Parks

Libri disponibili:

Biografia da Wikipedia:

Gordon Roger Alexander Buchannan Parks (Fort Scott, 30 novembre 1912 – New York, 7 marzo 2006) è stato un regista, sceneggiatore e attore statunitense, nonché compositore, produttore, fotografo, attivista politico, scrittore e giornalista.

È noto soprattutto per aver pubblicato per un ventennio le sue fotografie sulla celebre rivista statunitense Life, e per aver diretto nel 1971 Shaft il detective, uno dei primi film della blaxploitation. È stato il primo regista afroamericano a dirigere un film per una major.[1] Nel 1969 diresse infatti per la Warner Bros. il film drammatico Ragazzo la tua pelle scotta.

È il padre del regista Gordon Parks jr, autore di un altro cult movie della blaxploitation, Superfly.

Morì nel 2006, all’età di 93 anni, a causa del cancro.

Rispondi