Cibo vero?

Confesso che fatico molto a leggere libri che parlano di fotografia (intesa in senso teorico). Preferisco di gran lunga sfogliare e soffermarmi su libri di fotografie. I libri fotografici sono ormai rimasti l’unica categoria di libri che continuo ad acquistare in formato cartaceo.

Oggi, ho letto sul Washington Post un articolo su un libro di Martin Parr e ho pensato di parlarvene.

Anna Continua a leggere

Una “medaglia” per i fotogiornalisti

the_gold_medals_G

Quante volte abbiamo pensato, guardando una foto e pensando ai fotogiornalisti che operano in zone calde: “…per questi ci vorrebbe una medaglia…”, magari nemmeno vi è passata per la mente una simile affermazione, ma sicuramente sarete rimasti ammirati da quanta arte mettono questi professionisti, nel raccontarci il mondo.

“The Gold Medal”, il volume curato da Roberto Koch, nasce con l’intento di rendere omaggio alla figura del fotoreporter.

Sebbene la fotografia abbia oggi raggiunto un alto livello di popolarità, i fotografi trovano sempre più difficoltà a trovare chi finanzi il loro lavoro.

60 anni visti attraverso le immagini premiate nei più prestigiosi premi, nati espressamente per il fotogiornalismo, cercando di dare merito anche al lavoro che le giurie di carattere internazionale, hanno compiuto per premiare il valore di una ricerca, riconoscendo le forza di una visione nuova. Così, le sei sezioni del libro, una per ogni decennio, sono introdotte da uno scritto di alcuni dei maggiori photo editor; Monica Allende, Elisabeth Biondi, Giovanna Calvenzi, Christian Caujolle, Aidan Sullivan e John Morris. Ogni immagine è accompagnata da un breve testo descrittivo e dalla biografia del fotografo.

Un omaggio ad un settore fotografico sempre più necessario e sempre più complicato, perché: “…non c’è scrivania per i cronisti dell’immagine.”

Il libro

Postato da Angelo