Iscriviti alle letture portfolio di Musa!

Cosa è una lettura portfolio?
La lettura portfolio, di solito organizzata da festival di fotografia o organismi di settore, è un’occasione durante la quale si ha l’opportunità di presentare il proprio portfolio a critici, galleristi, operatori nei musei, photoeditor e fotografi.
Prima di partecipare, informatevi sul profilo professionale dell’esperto. Scegliete in base all’intento per il quale avete prodotto il vostro portfolio: editare un libro, ottenere un parere, preparare un’esposizione, essere pubblicati su un giornale, preparare la partecipazione a un premio.
Il proprio lavoro può essere sottoposto agli esperti per tre motivazioni principali:
• Si ha la necessità di migliorare il proprio portfolio. In questo caso il critico/fotografo/curatore/agente dovrebbe suggerirvi come potete migliorare la vostra produzione. Cosa togliere, aggiungere e cambiare affinché la comunicazione delle vostre immagini risulti più chiara al fruitore finale.• Si ha la necessità di trovare una collocazione per il proprio lavoro. Si sceglieranno galleristi/curatori e operatori nei musei e nei festival, nel caso l’intento sia espositivo, photoeditor di giornali o agenzie, se il proposito è quello legato alla possibilità di cominciare collaborazioni lavorative.
• Si ha la necessità di un confronto. In questo caso si preferiranno colleghi fotografi. Informazioni letture  Data : Domenica 12 Gennaio 2020La durata di ogni lettura è di 25 minuti. L’organizzazione farà in modo di rispettare i tempi e di mettersi a disposizione degli iscritti per qualsiasi necessità.Verrai avvisato via mail sull’orario esatto delle tue letture, dopo aver effettuato l’iscrizione.Costo delle letture:20 euro una lettura35 euro due letture50 euro tre letture65 euro quattro lettureIl pagamento sarà effettuato il giorno delle letture, presso Musa. Sede degli eventi La sede a Monza è a 150 metri dalla stazione dei treni, degli autobus e da un ampio parcheggio, gratuito la sera e nei festivi.Monza – Via Mentana, 6 vedi mappa 
 Iscriviti alle letture portfolio e scopri i lettori 
 Ecco i corsi in partenza a breve! Iscriviti!

Sentire la fotografia – come esprimere il proprio “sentire” Un buon fotografo deve concepire, sintetizzare, imprigionare momenti, per esprimere e soprattutto descrivere agli altri quello che è davanti ai suoi occhi. Come si può esprimersi liberamente attraverso il proprio “sentire” umano e fotografico? Quali sono i modi per portare nella fotografia i propri sentimenti e le proprie emozioni? Come si racconta attraverso i sensi? Partendo dalla realtà, cercheremo di inoltrarci in storie legate ad atmosfere e percezioni per arrivare ad un racconto personale che parte dal concreto e si sposta sul fantastico, basato sulle proprie sensazioni.
I partecipanti saranno accompagnati al fine di portare questo concetto nella propria fotografia.

Informazioni

Data corso:
18 gennaio 2020
Orario: 10.00-18,00 circa 

Informazioni

Photoediting – nuove visioni l linguaggio della fotografia si è velocemente evoluto negli ultimi anni e abbiamo a disposizione più linguaggi che vanno ad intrecciarsi tra loro. Vorremmo esprimere le nostre idee fotograficamente ma abbiamo difficoltà su come costruire il progetto e su come presentarlo. Laura Davì ci spiegherà proprio questo:Come districarsi nel caos delle proprie fotografie e dar loro un senso possibile attraverso l’editing fotografico funzionale, creativo e professionale?Ci sono alcune regole? Si spiegheranno le diverse potenzialità dei linguaggi fotografici contemporanei e relative tipologie di narrazione.

Informazioni

Inizio corso: 19 gennaio 2020
Orario corso: 10.00-18,30 Informazioni

O capitano, mio capitano! La lezione
fotografica
dei Grandi
Maestri”Imparare dai grandi autori e sfruttare gli insegnamenti Come apprendere dalla loro opera elementi utili per migliorare nelle nostre fotoChi, se non loro, possono darci lezioni preziose? 
Non si tratta di copiare, ma di assimilare grandi lezioni di stile, di gusto, di equilibrio, di coraggio, di tecnica.
Torneranno utili nel nostro percorso di crescita fotografica.

Informazioni

Data corso: 18 gennaio 2020
Orario: 09,30-18,00 circa 

Informazioni

Annunci

Come si presenta e si monta una fotografia per bene, bene!

Buongiorno, ecco come si incornicia per benino una fotografia! Per gallerie e mostre di ogni tipo.
Quello che vi mostro è frutto della mie esperienza, non esistono regole ferree.

Non starò a dire che la fotografia va stampata professionalmente, con pigmenti adatti o, se lavorare in camera oscura, seguendo bene tutti i passaggi che renderanno l’immagine duratura nel tempo.

Passe-partout ‹pas partù›, non è una chiave che apre tutte le porte, non solo, bensì un foglio di cartone, o altro, tagliato in modo da costituire un margine più o meno ampio fra una stampa e la cornice. Il passepartout dovrebbe essere di cartoncino acid free con taglio 45° . I passepartout hanno colori differenti e possono essere di colore bianco naturale, crema o nero, grigio in base al soggetto delle foto. La foto viene fissata poi al passepartout tramite degli adesivi appositi, anch’essi acid free, come scotch di carta (ne esiste in commercio una tipologia apposita che evita ingiallimento e intaccamento della fotografia).

Esempio di passepartout

Il passpartout può anche essere richiudibile per bloccare ancora meglio le immagini, questo si usa per le letture portfolio e per la presentazione di immagini non incorniciate.

Passpartout richiudibile

La fotografia dovrebbe risultare così, a questo punto.

La parte dove incollare la fotografia può essere a filo con il bordo del passpatorut, come nel caso sotto, oppure si può lasciare un bordo/cornice bianco, dipende dal lavoro che stiamo proponendo.

Quindi:
1) Mettete la foto sul tavolo, guardando il soggetto
2) Incorniciate stando attenti ai profili la fotografia

3) Posizionare due pezzettini di scotch di carta per bloccare l’immagine nella posizione desiderata
4) Stando attenti che la foto non si muova, giratela sul retro

5) Posizionare lo scotch di carta sul profilo dell’immagine stando attenti a tendere bene tutto, per non avere ondulature.

Prima fase terminata. Se le immagini vi servono per una letturea portfolio o per la conservazione personale, riponetele in una scatola, possibilmente anch’essa acid-free.

Elenco materiale necessario
1) Passepartout
2) Scotch di carta acid free
3) Scatola da archiviazione acid-free

Se invece la fotografia va in mostra, dovrete farvi fare o acquistare cornici adatte alle vostre immagini. Personalmente mi fanno schifo le cornici e cerco sempre soluzioni diverse (le trovo con difficoltà) . Ricordate comunque che la cornice diventa parte della fotografia, racconta parte della storia, attenzione nella scelta che operate!

Montaggio fotografia in cornice

Una volta bloccata bene l’immagine col passepartout, tra vetro (se c’è e pulito in precedenza accuratamente) e piano di compensato leggero o cartone pesante, abbassate con cautela le linguette in metallo che reggeranno la fotografia (se lo fate 200 volte vi rimangono in mano le linguette, non dite che non ve lo avevo detto!)

Ora, io aggiungo una copertura ulteriore alla cornice, sul retro, per evitare che sporco e polvere arrivino sulla fotografia. Un foglio di carta di alta grammatura che incollo con biadesivo, acid free, al perimetro della cornice.

Retro della mia fotografia
Fronte della mia fotografia

Certificato di autenticità della fotografia

Per tutelare la paternità della tua fotografia non basta firmare sul retro l’immagine.
Dare garanzia al collezionista che sta acquistando una tua opera, è fondamentale.

La Dichiarazione di Autenticità Fotografica
L’autenticità di un’opera è certificata dall’autore mediante il rilascio di una dichiarazione certificato in forma cartacea, consegnata direttamente o affissa sul retro dell’immagine direttamente. Questa dichiarazione è regolamentata dal Decreto Legislativo 22 gennaio 2004, n. 42 (in Gazzetta Ufficiale n. 45 del 24 febbraio 2004) che dice:

Art. 64 – Attestati di autenticità e di provenienza:

Chiunque esercita l’attività di vendita al pubblico, di esposizione a fini di commercio o di intermediazione finalizzata alla vendita di opere di pittura, di scultura, di grafica … ha l’obbligo di consegnare all’acquirente la documentazione attestante l’autenticità o almeno la probabile attribuzione e la provenienza; ovvero, in mancanza, di rilasciare … una dichiarazione recante tutte le informazioni disponibili sull’autenticità o la probabile attribuzione e la provenienza. Tale dichiarazione, ove possibile in relazione alla natura dell’opera o dell’oggetto, è apposta su copia fotografica degli stessi.

Un documento completo e dettagliato va redatto così:

AUTORE E TITOLO DELL’OPERA
TIPO DI SUPPORTO
DIMENSIONE (base e altezza in centimetri)
TECNICA E MATERIALI DI STAMPA (con indicazione di carta e inchiostri)
DATA E LUOGO DI REALIZZAZIONE
TIRATURA. Questo è un punto importante soprattutto se l’opera non è unica e riprodotta in più copie. Indicate che la foto è la numero X di tot copie che abbiamo intenzione di stampare.
PRESENTAZIONE DELL’OPERA. (Io non la metto mai!)
TIMBRO GALLERIA

FIRMA AUTORE E GALLERISTA

CERTIFICATO

In qualche caso, il numero degli esemplari prodotti può essere seguito da P.A., Prova d’Artista o Prova d’Autore. La Prova d’Artista è, in genere, una (o più) copia stampata della fotografia che non rientra nel conteggio della tiratura, ma rimane all’autore, senza che possa essere venduta.

Siete pronti per le gallerie, buona continuazione, ciao

Sara

Il giudizio utile…oppure no!

Sara Munari, Mongolia

Siete disposti ad ascoltare le critiche che vengono fatte alle vostre fotografie?

Quando ha senso farlo e quando no?

Sembra che tutti abbiano opinione su tutto e naturalmente, opinione assoluta…tutti hanno pareri specifici di economia, fotografia, balli africani e cucina tailandese. E tu, fotografo da 20 anni, sei un cretino che non ha colto il punto delle cose.

Internet è il luogo perfetto dove espletare la propria tuttologia. Inoltre, da dietro lo schermo, con nickname falsi, siamo tutti fortissimi e sicuri.

Certo, direte, non ascoltare le critiche, soprattutto se costruttive, è da stupidi.

Tra l’altro abbiamo a disposizione tutorial, dimostrazioni, pareri di altrettanti esperti, che ci fanno essere sicuri delle nostre ragioni.

Poi c’è Aranzulla, lui sa tutto… effettivamente! 😁

Questa semplicità di accesso alle informazioni, fa credere a molti che la conoscenza acquisita sia più che sufficiente per avere un parere autorevole.

E giù giudizi a destra e a manca.

Ogni tanto mi rammarico, se esprimo un parere (cosa che faccio raramente) sui social e compare il solito commento: ma chi ti credi di essere? Oppure cose del tipo: è arrivato il genio!

Mi chiedo sempre se i miei 18 anni di esperienza in teoria e in pratica, nella fotografia siano effettivamente bastanti ad avere opinioni specifiche. Tra l’altro la risposta, in qualche caso è NO.

Così mi ritrovo ad approfondire l’argomento, cercando anche di capire chi sia la persona intervenuta, se ha senso che lo abbia fatto e se potenzialmente, ne sa più di me.

So che questo discorso non è nuovo, ma rimango talmente sconvolta ogni tanto, che non saprei se trasferirmi in Polinesia o rispondere in aramaico.

Quando una persona, sui social, critica le vostre immagini, andate sempre a vedere di chi si tratta, potrebbe essere un incompetente leone da tastiera…quindi il giudizio è inutile, ma controllate di chi si tratta, perché in qualche caso potrebbe intendersene e voi state facendo la figura dei cretini!

Ciao Sara

Letture portfolio da Musa, aperte le iscrizioni

Cosa è una lettura portfolio? 
La lettura portfolio, di solito organizzata da festival di fotografia o organismi di settore, è un’occasione durante la quale si ha l’opportunità di presentare il proprio portfolio a critici, galleristi, operatori nei musei, photoeditor e fotografi.
Prima di partecipare, informatevi sul profilo professionale dell’esperto. Scegliete in base all’intento per il quale avete prodotto il vostro portfolio: editare un libro, ottenere un parere, preparare un’esposizione, essere pubblicati su un giornale, preparare la partecipazione a un premio.
Il proprio lavoro può essere sottoposto agli esperti per tre motivazioni principali:
• Si ha la necessità di migliorare il proprio portfolio. In questo caso il critico/fotografo/curatore/agente dovrebbe suggerirvi come potete migliorare la vostra produzione. Cosa togliere, aggiungere e cambiare affinché la comunicazione delle vostre immagini risulti più chiara al fruitore finale.

• Si ha la necessità di trovare una collocazione per il proprio lavoro. Si sceglieranno galleristi/curatori e operatori nei musei e nei festival, nel caso l’intento sia espositivo, photoeditor di giornali o agenzie, se il proposito è quello legato alla possibilità di cominciare collaborazioni lavorative.
• Si ha la necessità di un confronto. In questo caso si preferiranno colleghi fotografi.

Per info

Vi aspettiamo numerosi!

Prossimi appuntamenti in Italia

Buongiorno a tutti, spero che a qualcuno possa interessare quali sono i prossimi posti dove sarò con workshop e mostre in giro per l’Italia, vabbè, ve lo dico, così magari ci vediamo! Per conoscere i corsi che tengo a Milano guarda qui. Baci Sara

Febbraio

Venerdì 9 Febbraio ore 20,45 presso Spazio Fotografia San Zenone, Reggio Emilia

per_Cattani_a5

 

Sabato 10 e 11 Febbraio, presso Spazio Fotografia San Zenone, Reggio Emiliacoverfolder

Presso Libreria Mondadori Lecce
Venerdì 9 Marzo
Alle ore 18,30 presento il mio libro “Storytelling a chi? Manuale per fotografi cantastorie”
Indirizzo: Viale Felice Cavallotti, 7/a, 73100 Lecce LE

sara_munari_storytelling_a_chi

10/11 Marzo Workshop Street photography

Vi aspetto a Brindisi
Associazione Culturale INPhoto
presso
Eventiteca:
via Isonzo, 29 – 72100 Brindisi
Tel. 320.819.1241 / 392.641.3943

workshop_marzo2018bassa

Lettura portfolio a Ferrara in occasione del festival di Fotografia Riaperture

Data 15 aprile, dalle 10 alle 18

riaperture-fb-promo01-1030x687

 

Un saluto a presto, spero di vedervi

Sara

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Santiago- Sara Munari

Workshop di fotografia, vi aspetto!

 spazio zenone

Vi aspetto a Reggio Emilia, presso lo Spazio San Zenone!

Qui tutti gli altri corsi a Milano e workshop in giro…
Avvisiamo che a causa di un ritardo nei lavori, nella sede di Monza, TUTTI I CORSI si terranno a MILANO nello spazio coworking ROVESEI, Via Rovereto, 6 Metropolitana Rovereto – Milano Zona nord di Milano.

Workshop di lettura dell’immagine e linguaggio fotografico Gennaio 2018

Per poter capire il valore di una fotografia, sia essa prodotta da noi o di autori già affermati, è necessario comprenderne il valore e le qualità.
Come per la scrittura, nelle immagini fotografiche si asseconda una grammatica, che spesso non si conosce, che possiamo seguire o stravolgere.
Abbiamo l’opportunità di produrre un gran numero di immagini, sembra che ogni istante della nostra vita debba essere fotografato.
Proprio perché il potere delle immagini è sempre più rafforzato e presente, dobbiamo essere in grado di conoscerne i principi, le caratteristiche e gli elementi principali, per usarle e leggerle con più consapevolezza.
Il corso si pone come obiettivo quello di mettervi nelle condizioni di sapere quali siano gli elementi utili per una corretta analisi di un’immagine.
Ricordate un blocco per gli appunti e la macchina fotografica carica.
Prove pratiche in esterni.INFORMAZIONI
DURATA CORSO: un weekend
COSTO: 180 EURO iva compresaIl costo di 180 euro verrà versato tramite bonifico Bancario, indicare nella causale, il workshop/corso a cui si vuole partecipare (vedi la scheda di partecipazione).
ORE DI CORSO 12/13DATE
13 Gennaio dalle 14.00 alle 18.00 dalle
14 Gennaio dalle 10.00 alle 18.00

Per la scheda di partecipazione
sara@saramunari.it
4

Sentire la fotografia Gennaio 2018

Il reportage è una descrizione visiva della realtà attraverso la quale il fotografo deve essere in grado di raccontare uno spazio o un fatto. Il fotografo deve concepire, sintetizzare, imprigionare momenti, per esprimere e soprattutto descrivere agli altri quello che è davanti ai suoi occhi. Ci sposteremo tra realtà e simulazione, cercheremo di muoverci sul confine del genere reportage imparando a spostarci nella direzione dell’immaginario. Partendo dalla realtà, racconteremo una storia legata ad atmosfere e percezioni legate al sentire del fotografo. Un racconto personale che parte dal concreto e si sposta sul fantastico, basato sulle sensazioni.
Come si racconta attraverso i sensi?
I partecipanti saranno accompagnati al fine di portare questo concetto nella propria fotografia.
Portare macchina fotografica, carta e penna e testa.Data corso:
20 e 21 Gennaio 2018
Orario: 10.00-18,00/18,30
Ore lezione 15 circaINFORMAZIONI
Numero minimo di partecipanti: 6
Costo del corso: 230 euro iva inclusaPer la scheda di partecipazione
sara@saramunari.it

3

Il portfolio fotografico, la creazione. Gennaio 2018

Il portfolio fotografico
Questo corso è volto a “smontare” i dubbi relativi alla realizzazione di un portfolio fotografico. L’intento è quello di dare le linee guida per realizzare un buon portfolio, sviluppare la visione fotografica dei partecipanti attraverso un approfondimento storico e teorico della fotografia e un confronto critico sulle immagini realizzate. Il corso è propedeutico al fine di capire come progettare, realizzare e presentare un portfolio personale. A chi e come presentare il proprio lavoro. Sistemazione di portfolio già creati e guida per la realizzazione di lavori futuri.TEMI AFFRONTATI
1. La visione fotografica.
2. Teoria della fotografia.
3. Caratteristiche e tendenze della fotografia contemporanea
4. Critica e sviluppo stilistico dei linguaggi
5. Editing delle fotografieLa giornata prevede esercizi in interni ed esterni, portare la macchina fotografica.Data Inizio corso: 27 Gennaio 2018

Orario: 10.00-18,30
INFORMAZIONI
Numero minimo di partecipanti: 6
Costo del corso: 120 euro iva inclusa

Chiedi la scheda di partecipazione a sara@saramunari.it

2

Street Photography – Febbraio 2018

Corso di Streetphotography – UN WEEK END PER LA FOTOGRAFIA DI STRADA
La street photography serve a trovare ordine in un mondo caotico. In questo genere devi anticipare l’azione, cercare interazioni e accostamenti divertenti o catturare momenti fugaci. A fine di questo corso, potrai comprendere meglio su cosa concentrarti per creare fotografie di strada di successo.
Dovrai esercitare i riflessi, diventare più audace, rompere con i vincoli della composizione classica, il tutto per strada.Il corso ti porterà ad una conoscenza delle tipologie, dei modelli esemplari e delle tecniche narrative del reportage urbano e della Street Photography.PROGRAMMA:

Le caratteristiche della Street Photography

Le scelte stilistiche e la filosofia dietro alla Street Photography

Come comportarsi in strada.

Equipaggiamento

Le leggi da conoscere

Il concetto di serie fotografica

Pratica delle tecniche apprese con un tema da seguire

Visione ed analisi degli scatti

Data Inizio corso:
24-25 Febbraio 2018

Durante le due giornate sono previste uscite con esercizi da svolgere e discussione delle fotografie scattate con il docente. Portare la macchina fotografica, carta e blocco per appunti.

Costo del corso: 250 euro iva inclusa

L’acconto di 150 euro verrà versato tramite bonifico Bancario, indicare nella causale, il workshop/corso a cui si vuole partecipare (vedi scheda di partecipazione). La parte restante, verrà versata in loco durante il primo giorno di workshop.

PER ISCRIZIONI chiedere a sara@saramunari.it

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Workshop a Cuba Pasqua 2018

La nostra avventura continua a l’Avana. Nel paradiso tropicale di Cuba.
Cuba ha un forte passato storico e ci offre una visione unica di un mondo che velocemente si sta trasformando. Fotografare Cuba ci darà l’opportunità di catturare la sua gente calda accanto alle sue straordinarie bellezze naturali e architettoniche.
Durante il workshop potrete avvicinarvi alla cultura della città lavorando con i residenti che si dimostrano sempre disponibili e affabili. I tempi sono sicuramente rallentati e l’imprevisto è sempre dietro l’angolo, ma anche questo fa parte della cultura della grande isola.
Il mio obiettivo è di aumentare la tua consapevolezza e stimolare la tua creatività nella fotografia. Imparerai come trasformare un’immagine ordinaria in un’immagine straordinaria usando la tua creatività.
Lo scopo del workshop è la creazione di un portfolio che sia spendibile per mostre o pubblicazioni di vario genere.
Il nostro tempo insieme comprende discussioni individuali e di gruppo, idee ispiratrici e spero…divertimento.
Verrà organizzata una riunione preventiva al viaggio (data 5 Marzo 2018 ore 20.00 a Civate-Lecco in Piazza Antichi padri, 1) durante la quale si discuteranno tutti i progetti studiati e scelti dai partecipanti che verranno poi seguiti e portati a termine durante il workshop. Chi non può partecipare, discuterà il progetto al telefono o via mail.
Il workshop ha lo scopo di creare un portfolio finito, parte del lavoro dovrà quindi essere progettata antecedentemente al workshop.
Ogni partecipante è pregato quindi di studiare Cuba dal punto di vista sociale e territoriale prima della partenza.Il primo giorno, 30/03 la riunione è prevista per le ore 18.00. I partecipanti avranno quindi tempo di organizzarsi coi voli.
Il sabato 7 aprile la sera, ultima riunione.Quando:
Date dal 30 marzo al 7 aprile 2018
Dove: L’Avana
Durata: 9 notti
Quota di partecipazione workshop: €990 per il workshop e soggiorno sul posto (il soggiorno va dal 30 marzo check in all’8 aprile mattina check out, per date differenti, organizzarsi autonomamente)
Per alloggio: Vivremo in una Casa Particular (una grande casa a nostra disposizione).
Il luogo e le camere (che possono essere fino a triple) sono immerse nella cultura cubana, vivremo con una famiglia del luogo.
Numero massimo partecipanti 9
Volo: escluso dal prezzo
Albergo: incluso dal prezzo
Pranzi e cene: esclusi dal prezzo• Il workshop è aperto a tutti, amatori, professionisti.
• Dopo aver spedito via mail a sara@saramunari.it la domanda di iscrizione, per confermare la partecipazione al workshop viene richiesto il versamento anticipato della quota di iscrizione. Verranno mandate tutte le informazioni via e-mail.
• Verrà organizzata una riunione nel mese precedente al workshop, durante la quale verrà consegnato materiale per prepararsi all’esperienza.
• Il workshop sarà tenuto in italiano.

Old Night Tourism Travel Sunrise Havana Car Cuba

QUI I COMMENTI E LE IMPRESSIONI DEI MIEI ALUNNI PRECEDENTI

La prima lettura portfolio dedicata alla Street Photography in Italia, tutti a Firenze!

locanda.pages

Di letture portfolio fotografico in Italia se ne organizzano molte, alcune di grande richiamo e qualità grazie alla presenza di lettori di alto profilo professionale, fotografi di fama, critici, photo editor e altro.

Senza volerci in alcun modo paragonare con tali importanti eventi, quello che vorremmo offrire è un’iniziativa mirata a chi pratica la Street Photography: la possibilità di confrontarsi, avere pareri, consigli, suggerimenti, valutazioni sulla forza della propria visione, esclusivamente da parte di altri fotografi Street: fotografi che si dedicano attivamente alla fotografia di strada, ne riconoscono le difficoltà e le sfide, ne conoscono le tendenze, la storia, gli autori di riferimento, e apprezzano il valore e l’identità di questo genere fotografico, troppo spesso confuso, incompreso o sottovalutato – da pubblico, fotografi e critici – rispetto ad altre forme fotografiche.

Il collettivo SPontanea è nato con l’obiettivo di diventare, col tempo e con molta dedizione, un punto di riferimento di qualità per la fotografia di strada italiana. Oggi siamo in pieno cammino e questa iniziativa è uno dei tanti passi da fare per raggiungere tale obiettivo.

Lontano dalle logiche web a cui siamo abituati, abbiamo “ideato” lo STREET-FOLIO -una giornata di lettura “dal vivo” di progetti fotografici dedicati esclusivamente alla fotografia di strada.

Speriamo vivamente di avere un riscontro positivo attraverso la vostra adesione. Non abbiamo sponsor importanti alle spalle, nessun “marchio”, né Associazioni di settore, e neppure grandi premi, quindi il budget è ridotto al minimo. Tutto si basa su mere logiche di volontariato, ma con l’intento principale di migliorare, in questo settore, la qualità fotografica generale attraverso il confronto sincero. Per questo chiediamo, a chi vorrà sottoporci i propri lavori, una piccola donazione per supportare i costi logistici e per avere la possibilità di ripetere in altre città questo evento.

Grazie a tutti per l’attenzione e per il supporto che vorrete darci.

Vi aspettiamo a Firenze il 10 Ottobre 2015 – Vicolo di Santa Maria Maggiore, 1

Il collettivo SPontanea

Per richiedere il programma e tutte le info per prenotarsi alla lettura scrivere a: info@spontanea.org

con la collaborazione del gruppo SPI

https://www.facebook.com/groups/streetphotographyitaly/

THE FLORENTINE (media partnership)

http://www.theflorentine.net/

Locandina SPONTANEA-street-folio

presentazione evento

Ciao Sara!