Un nuovo autore Mu.sa.: Marco Castelli

Ciao, l’autore che vi presentiamo oggi è fiorentino e ci ha inviato delle immagini scattate durante il lockdown proprio a Firenze.

La città è davvero spettrale.

Italian Lockdown – The Forbidden Photographs

2020. Il coronavirus si diffonde a livello globale. L’Italia è il primo paese europeo a entrare in lockdown. È proibito a chiunque di uscire, se non per ragioni di necessità. Forse per la prima volta, ci si trova davanti a un momento storico in cui la documentazione visiva risulta intrinsecamente ed esplicitamente compromessa, collocandosi sulla linea d’ombra dei divieti contestualmente imposti. Cosa determina la legittimità della figura del fotografo, al di là di una partita IVA? Può l’occhio narrativo, in senso autoriale, riappropriarsi del diritto a un’analisi consapevole, senza dover ricorrere a letture e interpretazioni o, come sopra, a un riconoscimento legale quale il libero professionismo? In definitiva, cos’è che sancisce il discrimine tra il dovere di raccontare e la possibilità di farlo? Queste e altre riflessioni, oltre al bisogno incontenibile di documentare una fase storica – a detta di molti – senza precedenti, danno origine alla serie “Italian Lockdown – The Forbidden Photographs”.

[Le fotografie sono state scattate nel pieno rispetto dei Dpcm vigenti]

BIOGRAFIA

Marco Castelli vive e lavora a Firenze.La sua ricerca personale muove attraverso un profondo interesse per il contesto umano, cercando approcci differenti alle arti visive e alla comunicazione creativa.I suoi lavori sono stati esposti, premiati e pubblicati a livello internazionale.http://www.marco-castelli.com/

Rispondi